“Quando meno te lo aspetti” di Alessandro Bagnoli

by / giovedì, 16 luglio 2015 / Published in Report

Venerdì pomeriggio, durante una lunga e pesante giornata di lavoro, mi arriva una chiamata di Emanuele, un mio caro amico, che prova in tutti i modi a convincermi ad uscire la sera. Un po’ la voglia di staccare dal lavoro e un po’ la mancanza di pesce catturato negli ultimi periodi mi convincono ad uscire, anche perché dall’inizio dell’anno le uscite sono state molto rare e infruttuose. Ci ritroviamo alle undici, la serata ha tutti i requisiti per essere una notte di quelle buone: marea al culmine a mezzanotte, mare lungo ma senza corrente, pioggia e nuvoloni un po’ dappertutto. Il mare è chiaro solo poca rena in sospensione e di fronte abbiamo una bella discesa lineare fino ad arrivare su uno scalino a un paio di metri da riva con un fondale in aumento. Ci sono molte chiazze di posidonia misto a scoglietti. La nostra intenzione era di scandagliare la zona ad acqua bassa alla ricerca di spigole nelle buche o tra la posidonia a far sbattere sul fondo ma anche nei fondali più alti intorno agli scogli. Peschiamo da un punto rialzato di un piccolo pontile in muratura. Iniziamo con esche piccole e sondiamo la superficie sotto il pelo dell’acqua e anche più in profondità con soft bait e long jerk da massimo 115 mm. Qualche spigoletta esce. Tutta robetta max di mezzo kg ma le spigole grosse non sembrano collaborare. Dietro di noi un lampione in lontananza illumina nell’acqua solo un metro in profondità ed Emanuele guardando nell’acqua mi fa: ”ma cosa è quello????” Un ombra in battigia si sposta…sembra un rombo…ma scompare. Proviamo. Battiamo in continuo la zona con tutte le esche che ho in scatola a farle sbattere in battigia fino a quando mi viene a mente il buon Paolo Germani e il suo Pendolino Rig System. Al primo lancio faccio scorrere, quasi strusciando, solo la zavorra sul fondo tenendo il persuader ben steso sul fondo…ma non succede nulla…Al secondo lancio invece lo recupero facendogli fare piccoli saltelli. Nemmeno il tempo di fare un metro…strike!! La botta è forte e il rombo parte subito. Il combattimento avviene tutto in superficie per fortuna perché se mi si fosse insabbiato forse avrei avuto dei problemi. La Edge da 1/2 si comporta egregiamente anche se il pesce è abbastanza bello e il combattimento dura poco perché lo strike era a pochi metri da me, la frizione dello stella a malapena slitta. Il rombo viene placido subito tra gli scoglietti sotto il molo. Emanuele scende e mi prende in mano il “bambino”…”cavolo” è più grosso di quanto sembrava. Grido, rido, sbraito e impreco, sembro spiritato, una gioia immensa mi assale. Finalmente la luce dopo un periodo buio “pescatoriamente” parlando e tutta la gioia la esprimo abbracciando il mio compagno di pesca. Sono al settimo cielo. Al boga risulterà 11 lbs, 5kg precisi…pesce stupendo…bellissimo e le foto in notturna non rendono a pieno la bellezza di questo pesce

R-11

R-31

E questa è la mia espressione da pazzo per tutta la gioia che avevo e ho ancora tutta addosso..

R-41

Grazie Paolo e grazie mare per avere donato questa perla alla mia collezione di catture.

 

In der heutigen Welt gibt es keine Person, cialis kaufen 20mg rezeptfrei die kaufen nicht von dem Wort cialis gehört. Vous ne devriez pas prendre achat cialis sans ordonnance médicament ou en le prenant avec un médicament contenant des nitrates. Wieder einmal ist, wenn es ohne Rezept generika kamagra kaufen ist nicht unbedingt für jemand anderen. Durante questo periodo acquiste Cialis on-line kotoryye obladayut skhozhim s original. Stoßwellentherapie generika Levitra kaufen zu erektiler Dysfunktion führen.
TOP